CONTATTACI
[email protected]SPEDIZIONE GRATUITA SU ORDINI DI 70,00 €

0Item(s)

Non hai articoli nel carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.

La maggior parte dei filati in rocche (Cashmere, Cammello, Yak, ecc.) non sono trattati e necessitano di un lavaggio alla fine della lavorazione.

E' sempre consigliabile realizzare un campione a prescindere dal tipo di filato che acquisti, indipendentemente da dove lo acquisti. Sui nostri filati di cashmere è indispensabile realizzare un campione 10x10 cm e lavarlo seguendo i nostri consigli (qui sotto). Questo ti sarà utile non solo per stabilire i consumi e le misure, ma anche per rendere al filato di cashmere la sua morbidezza, sofficità e splendore.

Il filato, soprattutto se in rocche, rimane per molto tempo compresso all'interno del cono, e la fibra si comprime. Con il lavaggio la fibra si distende ed aumenta di volume oltre, come detto, riacquistare la sua sofficità tipica del migliore cashmere.

Qui di seguito i nostri consigli per il lavaggio:

TRATTAMENTO AD ACQUA A MANO:
- In una bacinella, ogni 5 lt d’acqua tiepida aggiungete 20 ml di detergente PER CAPI DELICATI (di solito mezzo misurino)
- Metti a bagno il campione od il capo finito per circa 2 ore. Sgocciolate bene SENZA STRIZZARE e sciacquate in acqua pulita.
- Se il filato presenta alcune impurità (es: oli di filatura) lava quindi in acqua fredda pulita aggiungendo 40 ml di ACETO. Questo passaggio va effettuato solo al primo lavaggio, non è necessario ripeterlo nei lavaggi successivi.

Molto più semplice
IN LAVATRICE:
Il lavaggio in lavatrice si effettua quando alla fibra si vuole far uscire il pelo in superficie. Il lavaggio indicato è molto delicato e la presenza dell’aceto sarà un ottimo anticalcare:
- Inserisci il campione/capo da lavare in un sacchetto proteggi indumenti delicati od in una federa vecchia
- Carica la lavatrice e seleziona il ciclo per CAPI DELICATI (cashmere, seta, etc..)
- Seleziona la temperatura a 30°
- Seleziona 400 giri di centrifuga (o la più bassa possibile, non deve strizzare il capo)
- Carica i contenitori con 1 misurino di detergente PER CAPI DELICATI, 2 misurini di AMMORBIDENTE, 2 misurini di ACETO (nel contenitore per l’ultimo risciacquo o in quello della candeggina)

IMPORTANTE: In entrambi i casi NON STRIZZARE il campione/capo, DISTENDI il campione/capo finito ben sgocciolato, andrà messo fra UNO o PIU’ ASCIUGAMANI.

NON APPENDERE mai il capo, altrimenti il peso dell'acqua in eccesso lo deformerà.

Vedrai che così asciugherà in un baleno!

DISTENDI quindi il lavoro su un altro ASCIUGAMANO asciutto, mettendolo in forma secondo le misure previste, aiutandoti con alcuni aghi se occorre. Lascia in posizione orizzontale fino a perfetta ASCIUGATURA.

Personalmente consiglio di lavare in lavatrice il campione ed il capo solo la prima volta, ed effettuare i lavaggi successivi sempre a mano.

Per maggiori informazioni scrivici a [email protected]